Pareri on-line

Esclusivamente per Ditte e Società

Offiamo la nostra consulenza professionale in tutte le problematiche afferenti al mondo del lavoro sia che esse riguardino gli aspetti economici, contabili, previdenziali o semplicemente giuridici del rapporto di lavoro.
Inserisci i tuoi dati e il tuo quesito, saremo lieti di rispondere e chiarire ogni tuo dubbio o problematica.
Il consulente del lavoro risponde alle tue domande

Ci sono 665 pareri

Elena - 01/09/2017 - 11:56:05
Buongiorno, ieri ho regolarmente rassegnato le mie dimissioni volontarie attraverso la procedura online sul sito cliclavoro indicando l'indirizzo PEC della mia azienda e un altro indirizzo (segreteria) ma dopo quasi 24 ore l'azienda non ha ricevuto comunicazione. Quali sono i tempi? Io ho la ricevuta rilasciata dal portale, come mi devo comportare ora? Grazie
RISPOSTA: Salve, può inviare direttamente il modello dimissioni alla ditta anche via fax. Cordiali saluti.
Ciardo Davide - 31/08/2017 - 16:15:14
Dopo 4 anni di lavoro in una clinica con turno fisso(come infermiere) tramite una cooperativa(con loro partita iva) avrei diritto ad essere assunto direttamente dalla clinica?
RISPOSTA: Salve, la questione è complica, ne senso che devono esserci una serie di requisiti per accreditare il personale alla committente. Deve farsi assistere da un legale. Cordiali saluti.
pietro coraci - 31/08/2017 - 14:36:56
Sono un lavoratore impegnato nella gestione di un depuratore di acque reflue del comune. Da qualche mese il comune ha fatto una gara per il cambio gestione. È possibile applicare un contratto di cooperativa sociale di servizi per la gestione di un depuratore fognario? Premetto che le ditte precedenti hanno adottato contratti acqua-gas e metalmeccanico. In un ambiente a rischio ambientale dove il grosso dei lavori sta nelle manutenzioni elettromeccaniche e nelle pulizie spesso in ambienti confinati.. è possibile avere personale inquadrato come cooperativa di servizi sociali.?? Grazie anticipatamente per la risposta.
RISPOSTA: Salve, tutto dipende dall'effettiva attività che svolgete al depuratore e se rientrante nel CCNL servizi. Cordiali saluti.
Claudia - 29/08/2017 - 16:28:43
Buongiorno, Ho un contratto del commercio e il 5 settembre prenderò la maternità facoltativa. Posso sapere come posso sfruttarla al meglio non facendomi conteggiare i sabati e le domeniche e i festivi senza dover rientrare a lavoro? Grazie
RISPOSTA: Salve, il periodo del congedo parentale è indicato sull'autorizzazione Inps, e si dovrà attenere a quella. Cordiali saluti.
luca - 29/08/2017 - 13:56:29
Salve, ho 1 contratto a 40 ore sett. posso svolgere 1 altro lavoro che mi cuba dalle 12 alle 20 ore sett ??? Grazie
RISPOSTA: Salve, purtroppo no, ma potrebbe lavorare con contratto intermittente fuori dal suo orario di lavoro. Cordiali saluti.
Alessandra - 28/08/2017 - 20:51:45
Ho un contratto di lavoro stagionale dal 1 giugno al 30 settembre.il mese scorso ho avuto un problema di salute e ho dovuto recarmi al pronto soccorso. Il giorno successivo so o stata sottoposta ad intervento chirurgico e mi è stato fatto un certificato di mattia per 15 gg. Al rientro a lavoro mi è stato detto che non mi sarei dovuta assentare e che la malattia aveva creato loro dei problemi. Quindi son stata invitata a non presentarmi a lavoro il giorno dopo e neanche quelli successivi fino alla fine del contratto. Devo recuperare 60ore di straordinario più le ferie non godute... Ma sono comunque inferiori ai giorni che mancano alla fine del contratto. Come devo comportarmi.?
RISPOSTA: Salve, deve inviare una mail alla ditta in cui chiede il rientro al lavoro e la corresponsione della retribuzione per i giorni coperti da malattia e quelli per i quali non l'hanno fatta lavorare, oltre le ferie non godute e i recuperi. Cordiali saluti.
Gianni - 28/08/2017 - 17:24:09
Salve, volevo una conferma, ho un dipendente assunto con sgravio contributivo, posso licenziarlo? Mi hanno detto che se licenzio devo pagare all'INPS i contributi non versati per l'intero periodo assunto, ed esattamente 17 mesi. Cordiali saluti
RISPOSTA: Salve, credo lei si stia riferendo all' Esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato effettuate nel corso dell’anno 2016 ai sensi dell’art. 1, commi 178 e seguenti, della Legge 28 dicembre 2015, n. 208. Da quello che mi risulta in caso di licenziamento non deve restituire lo sgravio applicato. Cordiali saluti
marco capomagi - 28/08/2017 - 09:05:19
salve, vorrei un chiarimento riguardo le ferie e il mio contratto. Lavoro come stagista in uno showroom di arredamenti da 6 mesi, il contratto (scaduto il 14 agosto 2017) non prevede ferie. L'azienda è stata chiusa dal 12 agosto al 20 agosto, alla riapertura il direttore mi dice che devo recuperare la settimana di chiusura poichè non mi spettano ferie. E' vero che devo recuperare quella settimana se sono stato impossibilitato a lavorare? il contratto è scaduto ma comunque valido? Se potete aiutarmi ve ne sono grato. Grazie Marco
RISPOSTA: Salve, non deve recuperare le ferie. Cordiali saluti.
Russo Alessandro - 27/08/2017 - 18:13:36
Sono agente commercio lavoro per un azienda da 4 mesi , sono ancora in periodo di prova, ho dato dimissioni dalla stessa perché ho trovato nuovo lavoro con assunzione solo che il nuovo lavoro scade 1 settimana prima della fine preavviso, posso firmare? come avvisare vecchia azienda?
RISPOSTA: Salve, durante la prova può recedere senza preavviso. Cordiali saluti.
Stellina - 25/08/2017 - 17:32:58
Buongiorno, lavoro come dipendente di una ditta privata da novembre 2013 con contratto a tempo indeterminato. Il CCNL di riferimento è Commercio/Terziario. A fine anno entrerò in maternità obbligatoria. Il periodo obbligatorio, con la flessibilità, terminerebbe il 01 maggio 2018. Subito dopo l'obbligatoria avrei intenzione di richiedere un periodo di 3/4 mesi di maternità facoltativa. Al momento non me la sono sentita di anticipare l'intenzione al datore di lavoro in quanto mi è stato richiesto implicitamente se ho intenzione di lavorare anche durante il periodo di astensione obbligatoria. So che questo non è consentito per legge. Chiedo conferma in riferimento al fatto che neppure l'astensione facoltativa può essere rifiutata da parte del titolare. Chiedo inoltre se vi sono dei termini o delle modalità particolari da rispettare per avvisare il datore di lavoro della facoltativa. Grazie, saluti
RISPOSTA: Salve, per il congedo parentale deve essere autorizzata dall' Inps e successivamente lo comunicherà al datore di lavoro. Pertanto il datore non potrà opporsi. Cordiali saluti

Fotogallery

News (Visualizza tutte le news »)