Pareri on-line

Esclusivamente per Ditte e Società

Offiamo la nostra consulenza professionale in tutte le problematiche afferenti al mondo del lavoro sia che esse riguardino gli aspetti economici, contabili, previdenziali o semplicemente giuridici del rapporto di lavoro.
Inserisci i tuoi dati e il tuo quesito, saremo lieti di rispondere e chiarire ogni tuo dubbio o problematica.
Il consulente del lavoro risponde alle tue domande

Ci sono 687 pareri

Giorgio Casarsa - 10/11/2017 - 10:54:21
Sono un uomo italiano sposato con una signora ucraina. Posso stipulare un contratto di collaborazione domestica con la figlia maggiorenne della moglie?
RISPOSTA: Salve, certamente. Cordiali saluti.
Nicu - 09/11/2017 - 21:01:31
Salve. Una una situazione un po particolare. Ho aperto una partita iva nel 2014, il mio commercialista mi ha detto che se sono anche (nel frattempo) un lavoratoore dipendente sono esente DALLE imposte / tasse INPS. Nel 2016 ho ricevuto una lettere dall'agenzia delle entrate che devo pagare INPS per il 2014 e rispettivamente 2015 ( dal 31/12/2015 non ero piu dipendente. Come posso muovermi? Di chi sarebbe la colpa? Posso fare causa al commercialista? Grazie
RISPOSTA: Salve, sotto il profilo previdenziale se era lavoratore subordinato full-time non doveva pagare i contributi alla gestione artigiani/commercianti. Per l'aspetto fiscale non conosco un'attività per la quale non si pagano tasse. Cordiali saluti.
Daria Cattelan - 09/11/2017 - 15:07:34
Ho ricevuto una proposta di lavoro, con contratto, con data odierna e data di inizio a metà gennaio 2018. Mi hanno chiesto di controfirmare il contratto. Se poi non mi dimetto, ho delle conseguenze legali? Grazie
RISPOSTA: Salve, può dimettermi senza conseguenze. Cordiali saluti.
Simone Nava - 09/11/2017 - 14:34:51
Buongiorno, mi permetto di chiedere il vostro pregiato parere in merito a quanto segue A Bergamo, dirigo una Fondazione privata senza scopo di lucro la cui attività prevalente è l’erogazione di servizi di Formazione Professionale; la stessa, non ha in seno al momento alcuna rappresentanza sindacale né aderisce a qualsivoglia associazione di categoria e/o ad altro e, per propria decisione, applica il CCNL della Formazione Professionale. Esistendo un contratto regionale decentrato sottoscritto tra le stesse rappresentanze sindacali firmatarie il CCNL (però regionali) e associazione di rappresentanza di enti formativi differente dalle associazioni datoriali firmatarie il CCNL, la Fondazione deve OBBLIGATORIAMENTE seguire anche il contratto integrativo regionale o può, come sta attualmente facendo (e vorrebbe fare) , applicare SOLO il CCNL? In attesa di un vostro pregiato parere cordialmente saluto
RISPOSTA: Salve, può continuare ad applicare il CCNL ma se i firmatari del regionale sono i medesimi del CCNL deve applicare il regionale. Cordiali saluti.
Cristina - 09/11/2017 - 12:57:13
Buongiorno ho un contatto indeterminato colf e badanti di 6 ore al giorno dal l'un al ven e devo dare fare le dimissioni. Volevo sapere i conteggi di fine rapporto li devo far fare io o il mio titolare? E poi cosa mi spetta tfr ferie tredicesima? Grazie
RISPOSTA: Salve, i conteggi li fa il suo datore di lavoro , ma nulla vieta di farle anche lei facendosi assistere da un consulente del lavoro. Cordiali saluti.
M. - 08/11/2017 - 15:16:54
Buongiorno, il mio datore di lavoro vuole obbligare tutti i dipendenti a fare il corso blsd ma io per patologie articolari che mi provocano dolore sotto sforzo vorrei rifiutarmi. Possono obbligarmi? Grazie
RISPOSTA: Salve, chieda un incontro con il medico aziendale incaricato per la medicina del lavoro. Cordiali saluti.
Riccardo - 08/11/2017 - 12:05:00
Buongiorno, ho un contratto a tempo determinato a tempo pieno con CCNL SCUOLE LAICHE PERSONALE DIRETTIVO E DOCENTE. Ho diritto al buono pasto o al pagamento dell'ora di pausa ? Sul contratto di lavoro non c'è alcun riferimento. Grazie anticipatamente. Riccardo
RISPOSTA: Salve, l'ora di pausa pranzo non è retribuita. Il buono pasto se non indicato dal CCNL non è obbligatorio. Cordiali saluti.
nadia - 08/11/2017 - 11:47:14
Buongiorno anni fa sono stata assunta con queste modalità: assunzione con contratto di apprendistato professionalizzante, alle proprie dipendenze, alle seguenti condizioni: a decorrere dal 4 novembre 2013 e termine il 3 novembre 2015, In base a quanto previsto dal CCNL Industria Metalmeccanica Confapi, le viene riconosciuta la qualifica di apprendista impiegata addetto alla contabilità generale livello iniziale 3° e finale 3°. Alla fine di quel periodo mi comunicano: Le comunichiamo che, a far data dal 4 novembre 2015, esso viene convertito in rapporto a tempo indeterminato, con il riconoscimento del livello III del C.C.N.L. applicato. La mia domanda è la seguente: a settembre mi hanno ridotto l'orario a 20 ore settimanali, quindi ho trovato un altro lavoro e vorrei dimettermi, quanti giorni di preavviso devo dargli? come devo muovermi con la lettera di dimissioni? Grazie
RISPOSTA: Salve, Il preavviso va comunicato con una lettera di dimissioni, da consegnare in due copie al datore di lavoro: una copia le deve essere restituita controfirmata. La lettera può essere consegnata a mano se in buoni rapporti, altrimenti va spedita tramite raccomandata A/R. Nel suo caso il preavviso è di 20 giorni di calendario. Cordiali saluti.
Sabrina - 08/11/2017 - 10:06:44
Buongiorno, sono stata assunta a ottobre 2017 con contratto del commercio 5° livello, qualifica di "impiegata assistente qualità" presso un'azienda di Roma. Lavoro però a Venezia per una azienda cliente 40 ore a settimana. Risiedo a Belluno ed ho dovuto trasferirmi per lavorare. Premetto che la mansione non è corretta in quanto lavoro in ambito sicurezza (per il quale ho conseguito laurea + master) ed inoltre non risulto una assistente in quanto lavoro in completa autonomia. L'azienda di Roma mi ha fornito un'auto aziendale però non ho rimborsi relativi a pranzo e nemmeno una diaria giornaliera. Chiedo dunque a voi come mi devo comportare in quanto credo di essere stata inquadrata in un livello contrattuale inferiore e forse non ho i rimborsi che mi spettano. Grazie Saluti
RISPOSTA: Salve, inizi ad inviare una mail al responsabile del personale e veda cosa le rispondono. Poi si agirà di conseguenza. Cordiali saluti.
Maurizia - 07/11/2017 - 21:59:17
Buonasera, io sono una dipendente part time presso un'azienda e al momento sono in aspettativa. Anche se sono in aspettativa posso iniziare un progetto del servizio civile?
RISPOSTA: Salve, può accedere al servizio civile. Cordiali saluti

Fotogallery

News (Visualizza tutte le news »)