Pareri on-line

Esclusivamente per Ditte e Società

Offiamo la nostra consulenza professionale in tutte le problematiche afferenti al mondo del lavoro sia che esse riguardino gli aspetti economici, contabili, previdenziali o semplicemente giuridici del rapporto di lavoro.
Inserisci i tuoi dati e il tuo quesito, saremo lieti di rispondere e chiarire ogni tuo dubbio o problematica.
Il consulente del lavoro risponde alle tue domande

Ci sono 687 pareri

Daniele - 11/10/2017 - 10:31:37
Salve, chiedo gentilmente un chiarimento in merito ai ROL, nello specifico sul seguente tema: "Per gli assunti dopo il 26 febbraio 2011: -Nei primi due anni spettano solo le 32 ore di permessi per ex festività; -Nel terzo e quarto anno dall’assunzione spettano il 50% delle 72 ore di ROL, quindi 36 ore all’anno, oltre alle 32 ore di permessi per ex festività. Quindi un totale di 68 ore di permessi retribuiti; -Dal quinto anno di assunzione in poi spettano le 104 ore di permessi retribuiti di cui sopra" Essendo un dipendente di un'azienda privata da più di 10 anni nel CCNL commercio terziario, mi pongo una domanda: cambiando azienda (sempre nel privato, sempre con CCNL commercio terziario) vale sempre e comunque "Nei primi due anni spettano solo le 32 ore di permessi per ex festività"? Si ripartirebbe come se fossi un nep-assunto senza esperienza? In attesa di un gentile riscontro, ringrazio e porgo distinti saluti
RISPOSTA: salve, purtroppo ricomincia da zero. cordiali saluti.
Marco - 11/10/2017 - 10:19:48
Buongiorno, volevo sapere se mi potete cortesemente aiutare per valutare un cambio di lavoro. Attualmente sono un impiegato dipendente con uno stipendio netto sui 2.450 euro per 13 mensilità (comprensivo di assegni familiari per 2 figli minorenni + 1 moglie a carico, contributi inps, tfr versato al fondo pensione). Attualmente possiedo anche un’agenzia che organizza tour come ditta individuale (che uso come entrata secondaria), volevo capire: -1) posso avviare un’altra ditta individuale (in questo caso che si occuperà di climatizzazione)? -2) devo fare una nuova partita iva o posso usare la stessa per 2 attività differenti? -3) che fatturato annuo dovrei fare con questa nuova attività per pareggiare quello che percepisco attualmente come dipendente? Considerando i vari contributi da versare, il fondo pensione.. ecc..? Ringraziando Porgo Cordiali Saluti e rimango in attesa di un vostro cortese riscontro Marco
RISPOSTA: Salve, può rimanere con la stessa partita IVA e fare solo una variazione indicando la nuova attività. Quanto ai costi bisogna svilupparli e non possiamo su questo forum. Cordiali saluti.
Daniele - 10/10/2017 - 23:00:23
Buonasera, mi è stato applicato il terzo livello del CCNL gomma plastica. In seguito, dopo 17 mesi dall'assunzione , mi sono reso conto dell'errore di inquadramento: mi spettava dal quinto livello in su (coordinatore cooperativa). Pattuito con il datore di lavoro che mi applicherà il quinto, non di più. Gli arretrati, dalla firma del contratto ad oggi non mi verranno dati, cioè la differenza tra i livelli quinto e terzo. Posso fare qualcosa?
RISPOSTA: Salve, metta per iscritto la situazione e la conservi per il futuro se non le riconosceranno le differenze. Cordiali saluti.
Lorenzo Mazzarella - 10/10/2017 - 10:45:52
Buongiorno. Ieri, dopo un ritardo di circa 20 minuti a lavoro, ho ricevuto una lettera di richiamo riferita al solo ritardo di ieri. È legittima? Oltretutto la prassi di solito non è questa visto che alcuni miei colleghi ritardano regolarmente e non vengono ripresi. In dieci anni che lavoro li sarà il quarto ritardo che faccio. Grazie mille
RISPOSTA: Salve, la ditta può richiamarla per il ritardo quando ne ha il motivo. Cordiali saluti.
de vito vincenzo - 08/10/2017 - 08:26:58
buon giorno,il 19/07/17 mi e successo un intoppo sul lavoro faccio autista con una azienda di trasporto ero con il mio mezzo su una strada provinciale rispettando tutti i limiti di velocita'a un ceto punto un auto si e buttata d'avanti al mio mezzo obbligandomi ha fare una frenata di emergenza.cosa mi e successo che il carico che avevo sopra (un cilindo di 13 metri )e partito verso la cabina cosi andando piantarsi sulla parete anteriore del semirimorchio provocando danni di 1200 euro N,B IL CARICO ERA BEN LEGATO DA CINGHIE CHE SI SONO ROTTE CON LO STRAPPO provato da foto da me fatte ,ora il mio datore di lavoro vuole essere pagato da me nonostante che si vede che e una frenata di emergenza,vorrei sapere se e giusto il suo comportamento ( datore) mi vuole far firmare lettera di addebito in busta paga sotto minacce di licenziamento ,cosa devo fare ?posso firmare con riseva o x ricevuta x tagliare la testa al toro che poi nel caso che un giorno io vado via possa recuperare i soldi la mia domanda come posso firmare la lettera ( sotto minacce )xche se firmo e come accettare la mia responsabilita',vorrei un consiglio da lei grazie buona giornata ( non ho targa dell'auto non ho nulla che possa discolparmi)
RISPOSTA: Salve, anche se non ha prove di quello che Le è successo, scriva una lettera alla ditta raccontando il fatto e discolpandosi dell'accaduto. Poi se le faranno l'addebito scriva una lettera di contestazione e la conservi per eventuale futuro recupero. Cordiali saluti.
Francesco - 06/10/2017 - 23:29:31
Salve sono un dipendente ancora in forza ad una ditta fallita a fine agosto 2017. Ilcuratore ed il giudice ancora non mi licenziano. Mi trovo in una situazione irreale praticamente prigioniero. Vorrei dimettermi. Lo posso fare per giusta causa per esempio mancati pagamenti delle ultime mensilità? Mica rischio di perdere la Naspi? Grazie
RISPOSTA: Salve, con le dimissioni giusta causa potrà percepire la NASPI. Cordiali saluti.
Sara - 05/10/2017 - 10:32:45
Buon giorno, sono una ditta individuale in regime forfettario nata il 2/11/16 sto cercando di avviare un’altra attività, dato che mi hanno appaltato la consegna di corrispondenza. Dovrei assumere del personale per aiutarmi nel lavoro. Vorrei sapere il vostro compenso mensile per: - Redigere il contratto a provvigione. Pago 40 € lordi al giorno per un quantitativo minimo di 1000 buste consegnate. Spese del trasporto a carico del portalettere e tasse e contributi a carico del portalettere (da detrarre sulla busta paga). - Registrare il contratto con i dati del personale assunto all’INPS (e/o cancellarli quando occorre). - Attivare l’assicurazione INAIL per i dipendenti (per ora solo dalle 8:00 alle 12:00 con orari flessibili). - Inviarmi mensilmente l’F24 da pagare dei contributi da versare per il personale. Attendo un vostro gentile riscontro. Cordiali Saluti Sara D’Agostino
RISPOSTA: Salve, per tale info può telefonare al 0815224828 e chiedere direttamente del Dott. Roberto Nocerino. Cordiali saluti
Angelo - 04/10/2017 - 17:50:06
Salve, ho terminato un contratto a tempo determinato metalmeccanico pmi 6 livello da 6 mesi. Quello che mi spetta assieme al TFR, sono esattamente 52 ore di permessi e 10 gg di ferie (a patto di non averne usufruite, visto che in un anno si matura 104 ore e 20 gg di ferie), giusto? Grazie
RISPOSTA: Salve, si giusto. Cordiali saluti.
Enrica - 03/10/2017 - 21:30:58
Buonasera, sono dipendente a tempo indeterminato full time nell'azienda 1 e posta in CIGS a zero ore. Durante la CIGS ho trovato l'azienda 2 che mi ha fatto un contratto full time a tempo determinato. Se terminata la CIGS l'azienda 1 mi mette in aspettativa non retribuita, come mi devo comportare con l'azienda 2 con contratto non ancora scaduto? grazie
RISPOSTA: Salve, puo chiedere l'aspettativa non retribuita, quindi avrà una busta paga a zero fin quanto lavora con l'altra ditta. (sarà cura del consulente inserire il codice NR00 sull'Uniemens, che attesta la mancata retribuzione) Cordiali saluti.
claudio - 03/10/2017 - 17:59:47
Salve, mi sono licenziato da un contratto a tempo indeterminato perchè ho avuto un'offerta lavorativa che mi permetteva di avvicinarmi a casa; ora, purtroppo, questa si è rilevata un gran buco nell'acqua: orario che eccede di molto quello normale senza venir retribuito; mi hanno fatto al momento un contratto a tempo determinato di un mese tramite agenzia interinale. Volevo sapere se allo scadere del contratto, senza che ci sia rinnovo, posso comunque accedere alla Naspi
RISPOSTA: Salve, certamente potrà accedere alla Naspi. Cordiali saluti.

Fotogallery

News (Visualizza tutte le news »)