Pareri on-line

Esclusivamente per Ditte e Società

Offiamo la nostra consulenza professionale in tutte le problematiche afferenti al mondo del lavoro sia che esse riguardino gli aspetti economici, contabili, previdenziali o semplicemente giuridici del rapporto di lavoro.
Inserisci i tuoi dati e il tuo quesito, saremo lieti di rispondere e chiarire ogni tuo dubbio o problematica.
Il consulente del lavoro risponde alle tue domande

Ci sono 674 pareri

Ylenia - 02/10/2017 - 23:36:28
Buonasera, Vorrei sapere, gentilmente, la prassi da seguire per una dimissione da un contratto di apprendistato. Grazie Distinti saluti
RISPOSTA: Salve, deve accreditarsi sul portale Anpal e presentarle on line, oppure può recarsi presso un consulente del lavoro o patronato. Cordiali saluti.
Mirella - 02/10/2017 - 21:01:26
Salve, sono una dipendente- part time e a tempo indeterminato - di uno studio professionale medico, avrei bisogno di alcuni chiarimenti riguardo la malattia. Nel CCNL specifico si precisa che “Durante la malattia i lavoratori non in prova hanno diritto alla conservazione del posto per un periodo massimo di 180 (centottanta) giorni decorrenti dal giorno di inizio di malattia e comunque cumulando nell'anno solare i periodi di malattia inferiori a 180 (centottanta) giorni. Ai fini del calcolo per la determinazione del periodo di comporto, per anno solare si intende un periodo di 365 giorni partendo a ritroso dell’ultimo evento morboso”. Il mio dubbio è su come effettuare il conteggio: se, per ipotesi, io mi mettessi in malattia dal 1 ottobre 2017 al 31 ottobre 2017, per calcolare il periodo di comporto dovrei andare a ritroso di 365 giorni? Quindi dovrei considerare quanta malattia ho effettuato dal 31 ottobre 2017 al 31 ottobre 2016 (essendo anno solare) e dovrei tenermi entro i 180 giorni. Ma,soprattutto, vorrei in particolar modo che mi spiegaste se i 180 giorni sono da considerare per ogni anno solare o per tutta la vita lavorativa? Cioè, ad ogni nuova malattia si rifà il conto a ritroso di 365 giorni e posso usufruire di nuovo di tutto il periodo di comporto, oppure, se lavoro 40 anni, 180 giorni sono il totale che potrò prendere in 40 anni? Una volta arrivata ai 180 giorni, mi sono giocata tutta la malattia della mia vita? in altre parole, una volta raggiunti i 180 gg per sommatoria dei vari episodi di malattia, se rientro e non faccio malattia x un intero anno solare, alla malattia successiva ripartono altri 180 gg oppure ormai li ho consumati? Potrebbero i 180 giorni essere riferiti al periodo di durata del CCNL, cioè sei mesi massimo in tre anni? E se fosse così cosa succede dopo. Spero di essere riuscita a spiegarmi. Vi ringrazio in anticipo e spero in una celere risposta.
RISPOSTA: Salve, i 180 giorni sono per anno solare e non per tutta la vita lavorativa. In pratica sono 180 giorni l'anno. Cordiali saluti.
Maria - 02/10/2017 - 20:06:12
Buona sera,ho ricevuto una proposta di assunzione tramite apprendistato di 3 anni (CCNL settore servizi). Avendo una laurea magistrale in economia, mi chiedevo se fosse lecita la durata di 3 anni,l'inquadramento iniziale di quinto livello e lo stipendio lordo di 21k annui? Grazie in anticipo
RISPOSTA: Salve, bisognerebbe sapere che tipo di apprendistato le hanno offerto Cordiali saluti.
Paolo - 29/09/2017 - 10:51:51
buongiorno, La mia società è in concordato preventivo,e in ottica di riduzione dei costi, hanno trasformato il contratto da full time a part-time a me e la mia collega che svolgiamo la medesima mansione, dividendo le mansioni tra la società in concordato e una società partecipata alla nostra che ha una contabilità esterna. Da qualche da mesi la mia collega è chiamata a lavorare anche nei giorni non previsti con continue trasferte, mentre a me non è concesso lavorare ore in più. Premetto che in caso di licenziamento , io mi trovo in condizioni di vantaggio rispetto a lei avendo requisiti previsti da legge.Quindi vi chiedo se è legale che la mia collega lavori più ore con relativo aumento di stipendio, a mio discapito nonostante abbia più competenze. grazie
RISPOSTA: Salve, l'azienda è libera di poter far svolgere ore supplementari ad un dipendente rispetto ad un altro. Cordiali saluti.
Gianluca - 29/09/2017 - 08:49:46
Buongiorno, Mi hanno messo in solidarietà al 60%, e lavoro solo due giorni a settimana. L'azienda mi ha ridotto anche gli assegni familiari, dicendo che vengono assegnati solo per i giorni lavorativi. Lo può fare? Grazie
RISPOSTA: Salve, l'azienda sta operando nel senso giusto. Cordiali saluti.
Leonardo Vinai - 28/09/2017 - 19:06:57
Buongiorno, volevo sapere una delucidazione riguardo a una mia situazione lavorativa. Lavoro da 2 anni in un negozio di abbigliamento, sono 30 ore part time sesto livello. ecco, io vorrei sapere se e' normale che la mia respondabile mandi sempre me in banca per effettuare i versamenti per il negozio nonostante io abbia solo un livello da aiuto commesso. Grazie in anticipo. un saluto
RISPOSTA: Salve, per quel tipo di lavoro può chiedere l'indennità rischio. Cordiali saluti.
cs - 28/09/2017 - 13:39:27
Salve. Lavoro in una gelateria e non mi pagano più da qualche mese ma neanche mi licenziano. Se mi licenzio da sola poi posso ricevere indennità di disoccupazione? Grazie.
RISPOSTA: Salve, si presenti alla DTL della sua città presenti le dimissioni giusta causa, poi presenti on line le dimissioni giusta causa e le notifiche all'azienda. Cosi potrà percepire anche la disoccupazione. Cordiali saluti.
loredana - 26/09/2017 - 15:50:24
Salve, ho terminato il mio rapporto di lavoro con la mia azienda il 31/08/2017. La consulente del lavoro dell'azienda,mi ha chiamata il 25/09/2017 per chiedermi se poteva rateizzare il tfr,con una mia risposta negativa. Ad oggi mi hanno dato solo un accontodi quello che mi spetta(non ho ricevuto nemmeno la retribuzione di agosto) Da premettere che l'azienda non è chiusa ma aperta e paga regolarmente i suoi dipendenti. Possono nonostante la mi anon volontà di rateizzazione tfr pagarmi un po alla volta? In piu posso rateizzarmi anche lo stipendio?? Posso fare qualcosa per farmi pagare non nelle loro modalità? se è si come posso muovermi? In piu se hanno 45 gg per pagare il tfr,sforati quest'ultimi,devono pagare deglli interessi? Vi ringrazio in anticipo per la risposta.
RISPOSTA: Salve, senza il suo consenso non possono rateizzare e dopo la scadenza dell'obbligo di pagamento decorrono gli interessi. Cordiali saluti.
Beatrice - 26/09/2017 - 14:02:34
Salve, Ho un contratto a tempo determinato come aiuto commessa V livello del commercio. Mi è stato già prorogato due volte. Vorrei sapere se c'è un limite alle proroghe,e se si,dopo averlo superato,cosa succede? Il contratto si trasforma in tempo indeterminato? Un'ultima domanda che differenza c'è tra proroga e rinnovo? Grazie
RISPOSTA: Salve, il contratto a termine può avare fino ad un massimo di 5 proroghe in 36 mesi. La proroga è il differimento della scadenza del contratto esistente, il rinnovo di un contratto si ha invece quando il rapporto di lavoro termina con un primo contratto (che può essere già stato prorogato una volta) e si ha la stipulazione di un contratto ex novo. Cordiali saluti
Alessandro Pizzolla - 26/09/2017 - 13:17:02
Gentilissimo avvocato, a breve effettuerò la procedura di dimissioni online. Il mio dubbio è se il mio attuale datore di lavoro debba a sua volta svolgere delle pratiche affinché il mio stato occupazionale passi a disoccupato. In ultimo vorrei chiederle se per sua esperienza l'aggiornamento di tale stato è un'operazione che viene effettuata istantaneamente oppure necessita di tot tempo (e se si quanto)? La ringrazio e le porgo cordiali saluti
RISPOSTA: Salve, dopo le sue dimissioni on line, il datore di lavoro invierà il modello Unilav telematicamente confermando le sue dimissioni. Cordiali saluti.

Fotogallery

News (Visualizza tutte le news »)