Pareri on-line

Esclusivamente per Ditte e Società

Offiamo la nostra consulenza professionale in tutte le problematiche afferenti al mondo del lavoro sia che esse riguardino gli aspetti economici, contabili, previdenziali o semplicemente giuridici del rapporto di lavoro.
Inserisci i tuoi dati e il tuo quesito, saremo lieti di rispondere e chiarire ogni tuo dubbio o problematica.
Il consulente del lavoro risponde alle tue domande

Ci sono 674 pareri

Mario - 28/11/2017 - 19:46:26
Buonasera, ho un contratto full CCNL commercio. In azienda hanno deciso di inserire, nelle 12 mensilità percepite, per 6 mesi 6 ratei di quattordicesima e per i restanti i 6 mesi 6 ratei della tredicesima. Alla fine di ogni semestre il consulente ci comunica verbalmente le differenze dell'importo della tredicesima e della quattordicesima senza stampare le buste paga di queste due mensilità. Tutto questo perchè? Da parte mia perdo qualcosa in termini di contributi o altro? Grazie mille
RISPOSTA: Salve, da quello che dice mancano due semestri di ratei su cui non vengono versati i contributi. Cordiali saluti.
Valentina - 28/11/2017 - 18:32:20
Salve, sono amministratore unico di una srl al quarto mese di gravidanza, appartenente alla gestione separata inps. Chiedo se è obbligatorio io comunichi la maternità o se è possibile mantenere in essere il rapporto lavorativo quindi non comunicare all'inps la maternità e quindi non chiedere il congedo.
RISPOSTA: Salve, può continuare il rapporto senza considerare la maternità. Cordiali saluti.
Alessandra Vigna - 28/11/2017 - 16:10:03
Buongiorno, vorrei avere informazione riguardo al licenziamento per giusto causa per pagamenti ritardati e alla possibilità di chiedere l'indennita' di disoccupazione in questo caso. Grazie
RISPOSTA: Salve, certo potrà chiedere la Naspi. Cordiali saluti.
giuliana - 28/11/2017 - 15:07:20
: BUONASERA Ho un problema sono un impiegata in ufficio di assicurazioni inquadramento 2°livello Premetto che godo delle ferie solo quando decide la titolare di chiudere e nn posso mai sapere le date con ampio anticipo per altro solo 2 settimane all' anno e solo in agosto mi va anche bene ma vuole decidere anche le restanti ferie lei Sotto Natale NO a Pasqua NO a settembre NO e ogni volta che chiedo un giorno di ferie anche se lo faccio con ampio anticipo mi sento dire ma non so vediamo ti farò sapere qualche giorno prima ...sarebbe meglio di no in quel periodo ecc ecc ...anche se chiedo qualche ora (sempre con giorni di anticipo) per fare una visita medica mi sento rispondere ti faccio sapere il giorno prima e semmai sposti visita se nn posso . LA DOMANDA D' QUESTA. SE AVVISO CON LARGO ANTICIPO POSSO PRETENDERE DI USUFRUIRE DEI MIEI ROL O DI UN GIORNO DI FERIE. POSSIBILE CHE NN POSSO ORGANIZZARE NIENTE NELLA MIA VITA PRIVATA SE NN DOPO APPROVAZIONE (quasi sempre negata) DEL MIO DATORE DI LAVORO? La ringrazio infinitamente e attendo un suo consiglio
RISPOSTA: Salve, nella sua vita può decidere quando usufruire di 1 giorno di ferie o di permesso, ma se trova ostruzionismo in azienda di piccole dimensioni è difficile dopo la convivenza. Quindi deve decidere se mettersi contro o meno per avere i suoi diritti. Cordiali saluti.
GIOVANNI - 28/11/2017 - 08:56:53
Salve, ho fatto domanda di ricongiunzione onerosa (contributi inps 7 anni e 8 mesi dal 1999 al 2007) verso inpdap (posizione attuale assunto dal 2012). La ricongiunzione costerebbe 12000 euro. Secondo voi conviene ?
RISPOSTA: Salve, credo le convenga. Cordiali saluti.
Ilaria - 27/11/2017 - 19:28:03
Salve,lavoro partime come commessa in un centro commerciale,ed il mio contratto è indicato un orario dal lunedì al sabato di 28 ore, ed in caso di apertura domenicale dal lunedì alla domenica con GG di riposo settimanale. Ho una bimba di 15 mesi e sono stata obbligata a lavorare tutte le domeniche dicendomi che non sono esonerata nonostante mia figlia sia minore di 3 anni, poiché nel mio contratto è prevista la domenica. Vorrei sapere se è proprio così oppure posso rifiutarmi.Grazie
RISPOSTA: Salve, se nel contratto è prevista la domenica non può rifiutarsi. Cordiali saluti.
grazia - 27/11/2017 - 17:47:36
mi trovo in questa situazione: l'azienda per cui lavoro mi ha agganciato con vari contratti a determinato dal 2014: 02/05/2014-31/12/2014; 15/01/2015-31/12/2015 con 2 proroghe nel 2016(12 mesi) e nel 2017 con fine contratto il 31.12.2017. Nella mia situazione posso considerare il mio contratto come già a tempo indeterminato? Grazie
RISPOSTA: Salve, già dal 15/1/15 è a tempo indeterminato. Cordiali saluti.
Franco - 27/11/2017 - 13:16:38
Buongiorno, ho un'attività commerciale, ho assunto una ragazza con progetto giovani, ma allo scadere dei 6 mesi, sono finiti i fondi per l'assunzione a tempo indeterminato. La ragazza ha 21 anni, ci sono degli sgravi contributivi per l'anno in corso o per il 2018? La scrivo dalla Puglia. Cordiali saluti
RISPOSTA: Salve, potrebbe attivare un contratto di apprendistato o accedere al nuovo sgravio per il 2018 per cui si pagheranno per 3 anni il 50% dei contributi anche per i partiti time. Cordiali saluti.
marco fare - 23/11/2017 - 10:37:16
buongiorno,sono un operaio metalmeccanico di 54 anni e lavoro nella stessa azienda da quasi 30. Ho vari problemi di salute, il datore di lavoro mi ha proposto di richiedere l'invalidità civile visto anche che un collega invalido è andato in pensione ed io lo sostituirei. Ma il mio contratto decadrebbe o cambierebbe? Devono licenziarmi e riassumermi come invalido? Che tutele avrei col nuovo contratto? E lo stipendio cambia? Ho bisogno di saperlo prima di fare la domanda, ammesso che mi riconoscano poi l'invalidità.Attendo con ansia, cordiali saluti e grazie.
RISPOSTA: Salve, se avrà l'invalidità riconosciuta il suo datore di lavoro potrà computarla tra le categorie protette. Ma la retribuzione non subirà variazioni. Cordiali saluti.
Mariacristina - 23/11/2017 - 07:56:57
Buongiorno mi chiamo Maria Cristina e sono una parrucchiera. Lavoro in un salone con regolare contratto a tempo indeterminato con 40 ore settimanali e 2 giorni di riposo settimanali (domenica e lunedi). Il problema è questo...il mio titolare ha deciso di tenere aperto il 24 dicembre, che cade di domenica,togliendomi quindi il mio giorno di riposo. Ho chiesto quindi quanto sarei stata pagata quel giorno,dopo aver parlato col suo commercialista mi comunica che il 24 dicembre sarò pagata un giorno e mezzo in più. La mia domanda è..vi risulta che sia così?ho diritto al recupero della mia giornata di riposo? In attesa della vostra risposta vi ringrazio per la vostra disponibilità.
RISPOSTA: Salve, avrà diritto alla giornata pagata con la maggiorazione del lavoro festivo. Cordiali saluti.

Fotogallery

News (Visualizza tutte le news »)