Pareri on-line

Esclusivamente per Ditte e Società

Offiamo la nostra consulenza professionale in tutte le problematiche afferenti al mondo del lavoro sia che esse riguardino gli aspetti economici, contabili, previdenziali o semplicemente giuridici del rapporto di lavoro.
Inserisci i tuoi dati e il tuo quesito, saremo lieti di rispondere e chiarire ogni tuo dubbio o problematica.
Il consulente del lavoro risponde alle tue domande

Ci sono 665 pareri

massimo - 09/06/2017 - 13:30:38
Buongiorno, sono stato assunto a tempo determinato dal 1° maggio 2017 al 31 gennaio 2018 con mansione di 1° maitre, liv B2 settore turismo. il periodo di prova era da contratto di soli 10 gg. Se decidessi di recedere anticipatamente dal contratto per un lavoro a mio avviso migliore, che vincoli avrei con il datore di lavoro? bastano i 30 gg di preavviso come accadrebbe nel tempo indeterminato o mi chiederanno un indennizzo per danni arrecati? grazie, MP
RISPOSTA: Salve, durante il periodo di prova può recedere in qualsiasi momento senza preavviso. Cordiali saluti.
Livia - 09/06/2017 - 11:13:33
Buongiorno, un mio collaboratore con CCNL turismo e pubblici esercizi mi chiede lo straordinario anche per 5 minuti svolti oltre l'orario di lavoro. Io sommo tutti i minuti/ore di lavoro straordinario del giorno e li pago tutti ogni mese. E' corretto? o dovrei piuttosto non considerare lo straodinario inferiore a mezz'ora nel singolo turno? Preciso che tutte le piccole pause durante il turno di lavoro non le conteggio ai fini dello slittamento dell'orario di uscita. Grazie mille
RISPOSTA: Salve, il suo comportamento è corretto. Cordiali saluti.
LUIGI - 09/06/2017 - 07:51:22
Salve, in breve ho un problema con l azienda in cui lavoro, non mi versa le quote dovute (tfr, quota dipendente quona azienda) alla previdenza complementare. vorrei fare azione legale eventualmente azione di denuncia penale per appropriazione indebita.
RISPOSTA: Salve, il reato di appropriazione indebita si configura solo se l'azienda trattiene in busta paga la % a suo carico e non la versa all'ente previdenza. Cordiali saluti.
Ilaria - 08/06/2017 - 16:14:22
Buongiorno,sono stata assunta a fine dicembre 2015 con un contratto a tempo determinato con scadenza a dicembre 2016. C'è stato un tacito rinnovo per l'anno successivo. A maggio ho ricevuto il cedolino di aprile e mi sono trovata la retribuzione di fatto e quella oraria diminuita in totale di 16€. Sentendo l'addetto alle buste paga essendo passata ad un contratto a tempo indeterminato nel mese di aprile (N.B. non ho mai firmato nulla) quei 16 € sono stati devoluti al fondo est. è una cosa possibile?
RISPOSTA: Salve, il fondo EST si versa da quando il suo contratto è a tempo indeterminato e la quota a suo carico è di euro 2 mensili. L'azienda versa euro 10,00 a suo carico. Cordiali saluti.
Daniele - 08/06/2017 - 11:42:18
Buongiorno, il 15 luglio scorso (2106) ho subito un grave incidente stradale, da allora sono in malattia (mutua) nel 2016 al 31 dicembre ho quindi usufruito dei giorni annuali (180), dal 1 gennaio 2017 sono in malattia sino al 15 giugno....dovrei allungarla per un periodo di riabilitazione (3/4mesi) ma fine giugno terminano i 180 giorni disponibili del 2017. Cosa mi consiglia, e cosa fare? devo prolungare la malattia? Chi paga dal 1 luglio. Sono dipendente di una impresa di pulizie a par-time con contratto a tempo indeterminato. Grazie
RISPOSTA: Salve, le assenze per malattia all’operaio sarà corrisposto: a) a partire dal 1° giorno lavorativo di assenza fino al 180° giorno un’integrazione del trattamento INPS fino a raggiungere il 100% della retribuzione globale netta; b) dal 181° giorno al 270° corresponsione del 50% della retribuzione globale. Intendiamo precisare che il combinato disposto delle norme sopra esposte, prevede l’obbligo per il datore di lavoro di erogare al lavoratore ammalato l’intero trattamento economico, anticipando la quota a carico INPS (50% dal 4° al 20° giorno, e 66,66% dal 21° al 180° giorno) con la conseguente operazione di conguaglio che effettuerà tramite il versamento contributivo mod. DM10/F24 . Pertanto nel suo caso avrà una decurtazione dello stipendio al 50%. Cordiali saluti
Giovanni - 08/06/2017 - 11:03:39
Salve. Sono stato assunto con un contratto in somministrazione per svolgere la mansione di AUTISTA NCC. Sul contratto di lavoro si rimanda al ccnl autonoleggio 40 ore, per il quale il mio livello retributivo corrisponderebbe a C4 categoria C. Cercando in internet però non trovo questo famoso ccnl autonoleggio 40 ore ma ogni link mi rimanda al cosiddetto ccnl autorimesse e noleggio automezzi 2017, per il quale il mio livello retributivo, da autista ncc, dovrebbe essere C3 e non più C4. Mi chiedo: esiste questo ccnl autonoleggio 40 ore? O è una scappatoia utilizzata dal datore di lavoro per piazzarmi al minimo livello retributivo, cioe C4? E' vero o no che, per la mansione che svolgo (autista ncc) mi si dovrebbe applicare il ccnl autorimesse e noleggio automezzi 2017? Grazie.
RISPOSTA: Salve, il CCNL è autorimesse e noleggio automezzi ed il livello NCC è C3. Cordiali saluti.
Dario - 08/06/2017 - 09:01:31
Salve, Attualmente lavoro per un call center di Torino ma negli ultimi mesi il servizio che forniamo è totalmente cambiato, provo a spiegare. Inizialmente si faceva telemarketing per un'agenzia di finanziamenti, si chiamavano i clienti, si diceva loro che avevano ricevuto un sms o una brochures a casa di un determinato prodotto finanziario e poi si cheideva se volevano maggiori dettagli e se l'avessero voluto, potevamo far sottoscrivere loro un contratto precompilato da spedire a casa e se poi avessero voluto aderire all'iniziativa proposta dovevano spedire il tutto firmato in finanziaria con i relativi documenti allegati. Ultimamente invece, abbiamo fatto il corso e sostenuto con esito positivo l'esame all'OAM e adesso siamo regolarmente iscritti al ruolo. Da allora il nostro lavoro è totalmente cambiato, la società finanziaria, insieme all'azienda per cui lavoriamo hanno costituito una nuova società e adesso il nostro compito è quello di fare vere e proprie consulenze finanziarie telefoniche per cercare di trovare la soluzione finanziaria più idonea ai nostri potenziali clienti. Possiamo proporre finanziamenti da 3. 000 a 15.000 € in base alla propria esposizione alle proprie esigenze al rapporto rata reddito ecc ecc. Oppure delle linee di credito da 1.500 o 2.000 euro. Inviamo il contratto, fissiamo l'appuntamento per il ritiro tramite il corriere, richiamiamo se viene declinata una richiesta e se viene riproposto un importo minore, facciamo il caricamento dei file nel portale dell'agenzia finanziarie. Insomma, penso che tutto ciò non abbia più nulla a che vedere con il lavoro di proposte telefoniche e con la tipologia di contratto co-co-co rinnovabile di mese in mese. Volevo capire se alla luce del lavoro svolto ad oggi, ci possano essere i presupposti per obbligare l'azienda ad assumerci con regolare contratto di assunzione, indifferentemente se a tempo determinato o indeterminato, part o full time. Certo di un celere riscontro ringrazio anticipatamente e porgo i miei Distinti Saluti
RISPOSTA: Salve, quanto da lei descritto è riconducibile ad un rapporto di lavoro subordinato e non parasubordinato. Pertanto può rilevare il difetto all'azienda. Cordiali saluti.
carlo - 07/06/2017 - 18:29:42
Buona sera, dovrei quantificare la differenza per un cambio di livello da C ad A avvenuta dal 2011 al 2015.Quanto mi costerebbe tale stima? Ringrazio anticipatamente per la cortese risposta.
RISPOSTA: Salve, non ha indicato il settore lavorativo di appartenenza per individuare il CCNL, per il preventivo di onorario può contattare la mia segreteria. Cordiali saluti.
Olimpia - 07/06/2017 - 17:17:48
Buonasera, da CCNL Terziario, ho diritto a 26 giorni di ferie all'anno. La mia settimana lavorativa è di 40 ore da lunedì a venerdì. Mi chiedevo una cosa che non mi è chiara: un giorno di ferie godute corrisponde a 8 ore? Questa domanda nasce dal fatto che, se non ho mal interpretato il CCNL, al fine del computo delle ferie, la settimana viene calcolata di 6 giorni, giusto? Infatti ogni mese maturo circa 14,44 ore. Spero di essermi spiegata, perché in effetti la questione non mi è per niente chiara. Grazie mille per una risposta. Cordiali saluti
RISPOSTA: Salve, una giornata di ferie corrisponde a 8 ore ed una settimana intera di ferie corrisponde a 6 giorni, qualsiasi sia l'articolazione oraria. Cordiali saluti.
Gabriella - 07/06/2017 - 12:21:43
Salve, ho un contratto di lavoro a tempo determinato, 5° livello industria abbigliamento. Ho dato le dimissioni online il giorno 30 maggio, avrei da contratto come preavviso la metà dei giorni di chi assunto a tempo indeterminato e quindi 45gg diviso 2, ovvero 22,5 giorni. Vorrei capire se il preavviso parte dal giorno 30, 31 oppure 1° giugno per capire quando dovrei finire e se sono veramente 22,5 giorni. Grazie per la risposta!
RISPOSTA: Salve, non ha specificato se lei è operaia o impiegata, ma presumo impiegata e come tale il preavviso è di un mese e decorre dal 31 maggio. Cordiali saluti.

Fotogallery

News (Visualizza tutte le news »)